, , , ,

Recensione – Unravel 2

 

Annunciato ufficialmente durante la conferenza E3 2018 di EA Play e fin da subito disponibile negli store digitali , Unravel 2 porta con se la consapevolezza di un primo episodio eccellente e di un pubblico che vuole novità, novità che per fortuna non si fanno attendere, la caratteristica principale di questo secondo capitolo è in assoluto la sua “nuova” natura cooperativa.

La campagna di Unravel 2 può essere completata in un tempo massimo che si aggira attorno alle 5/6 ore di gioco, ma viene supportata da un’interessante avvenire di brevi sfide caratterizzate da un unico enigma da risolvere.

Risultati immagini per unravel 2

Il percorso che porta Yarny e il suo nuovo compagno d’avventura verso il faro, viene utilizzato dagli sviluppatori per introdurre rapidamente alcune delle novità del gameplay tra cui la collaborazione e l’uso dei due personaggi nell’ambiente di gioco. Qualunque sia il modo in cui l’avventura si svilupperà, di una cosa non vi dovrete più preoccupare, infatti in questo secondo capitolo il “consumo” del filo che rendeva in alcuni tratti complicata ma strategica la prima avventura, verrà completamente abbandonato, donando un’immediatezza che verrà sicuramente apprezzata da chi non è avvezzo a questa tipologia di giochi, ma che non inciderà sul gameplay alla base di questi titoli.

Ovviamente per giocare a questa avventura non sarete obbligato a essere in due, per aggirare questo problema con il semplice tasto triangolo potrete passare da un personaggio all’altro con le meccaniche cooperative invariate. Lo stratagema dei “punti di interesse” viene riconfermato anche in questo nuovo episodio per indicarci dove possiamo agganciare il filo, ma come per la scorsa avventura anche stavolta i puzzle sembrano creati con lo stampino e ciò semplifica notevolmente il potenziale della sfida. I comandi risultano migliorati e la reattività dei personaggi è stata rivista offrendo un feedback migliore anche se in alcune situazione la fisica pecca con una sensazione di forzatura e legnosità dei movimenti.




La storia raccontata in Unravel 2 e dei suoi due protagonisti, può vantare diverse location in cui ci si può teletrasportare partendo dal faro. Mentre ci si muove tra i livelli, il modo di sfruttare il filo di lana e il cambio dei personaggi non riesce e non vuole distogliere l’attenzione del giocatore nel vedere cosa viene raccontato sullo sfondo. Unreval è anche la storia di due ragazzini che devono affrontare numerose vicissitudini dovute al mondo degli adulti che sembra non capirli. I due sembrano cacciarsi in un guaio dopo l’altro e le azioni di Yarny e del suo compagno hanno la capacità di influore su ciò che gli accade, fornendo per esempio una distrazione ai loro inseguitori affinchè loro possano scappare.

Risultati immagini per unravel 2 mac

Forse l’aspetto più interessante è questo parallelismo tra i due personaggi di lana e i due giovani  “avventurieri”.  La varietà delle ambientazioni di Unravel 2 è discreta anche se limitata  a un contesto specifico per via della narrazione che avviene in primo e in secondo piano.

Se dobbiamo essere onesti, questa produzione firmata Electronic Arts ha qualcosa da dire sul piano tecnico e artistico, la peculiare modalità con cui vogliono essere raccontati i fatti crea interessanti soluzioni visive su schermo. A livello grafico in titolo sa regalare ottime situazioni grazie anche a un sistema di illuminazione di primo ordine. Dove la fisica in alcune sezione pecca, il set delle animazioni invece splende per fluidità con i due protagonisti animati in maniera quasi perfetta.

L’effettistica audio purtroppo continuano a essere l’aspetto meno curato anche se la colonna sonora del gioco ha qualcosa da dire e ha la capacità di adattarsi agli avvenimenti narrato al momento sullo schermo.

Risultati immagini per unravel 2 mac

 

Unravel ha dalla sua tanti piccoli aspetti che lo rendono un titolo da giocare assolutamente, il comparto grafico è davvero d’impatto e i 60 frame/sec sanno rendere l’azione su schermo ancora più naturale.

Questo titolo da il via ad un viaggio, seppur breve, che vi farà venir voglia di portare a termine, esattamente come per il suo primo capitolo. La colonna sonora sicurmanete non ha la pretesa di essere qualcosa e epocale ma riesce nell’intendo di raccontare gli avvenimenti in maniera fedele.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.